Adesso tu.

img_6920Pazzesche, noi donne siamo pazzesche. Arrivano sempre, il ciclo arriva sempre puntuale: quando sei a lavoro e RIGOROSAMENTE senza assorbente, quando sei in autobus, quando hai i jeans chiari, quando avevi il concertone pagato con un rene, quando ti siedi sulla sedia dell’ufficio pubblico, con tanto di platea di anziani che il cantiere mi fa un baffo. Arrivano sempre quando meno ce lo aspettiamo, TRANNE quando davvero le ASPETTIAMO. La domanda di tutte -Lo faccio o aspetto ancora?- parlo del FAMIGERATO test di gravidanza. Solitamente passano 28 giorni dall’ultimo ciclo mestruale; ipotizzando che l’ovulazione avviene dopo 14 giorni, dovremmo aspettare “soltanto” i 14 giorni successivi per avere un risultato quantomeno affidabile da un test di gravidanza ad uso domestico. Eppure non è così. Noi donne, nella maggior parte dei casi, il giorno dopo siamo già in farmacia. Il pomeriggio, che prima occupavamo a cucinare, lo passiamo su internet -Sintomi gravidanza-. Si aprono diversi blog, tra cui alcuni forum che tra una lettura e l’altra, ti accorgi di essere tornata nel medioevo, il lontano 1998. In quei momenti avresti il coraggio di contattare quelle donne e chiedere se i sintomi erano quelli giusti. Poi ne apriamo uno serio, di sito, uno in cui parla la “dottoressa ostetrica” (aspettative che neanche Napolitano è mai stato così carico, qui dovremmo certamente trovare una risposta), la quale ci spiega che la sindrome premestruale è la stessa dei sintomi in gravidanza. NO! Non può essere così, ci dev’essere qualcuno che sicuramente lo sa. Altra ricerca -Sintomi gravidanza diversi da mestruazioni-. Li leggi TUTTI, ogni singolo link; non abbiamo mai avuto così tanta pazienza in vita nostra. Questo è il momento in cui ti rendi conto che aveva ragione la prof delle superiori “Le doti le hai, solo che non le applichi”.

Passiamo i 14 giorni più lunghi della nostra vita, giorni di speranza, una speranza diversa per ognuna di noi. [Ci sono donne che portano un bambino, non lo aspettano, lo portano soltanto e forse non lo conosceranno mai. Ci sono donne che non aspettano altro, donne disposte a qualunque cosa per vedere avverato il sogno di diventare mamma. Perché diventare mamma è un miracolo, tutte dovremmo saperlo. Dovremmo sapere che è soltanto la paura quella che ci frega, e qualsiasi cosa accada, mamme, abbiate coraggio, trovate la forza anche dove pensate non ci sia, sarete voi la vostra stessa forza. Noi donne lo siamo.] Passano giorni di attesa estenuante, giorni in cui sei persuasa da mille dubbi. Giorni di combattimento tra un’emozione e l’altra.

La fase dei 14 giorni dopo la fecondazione ha gli stessi sintomi della sindrome premestruale ad eccezione del muco. Le secrezioni vaginali appariranno più dense e abbondanti, proprio per creare un ambiente sfavorevole agli agenti esterni. Potrebbe capitare di sentire dolore al basso ventre, questo è dovuto dal cambiamento che subirà il nostro corpo, l’utero si prepara ad accogliere il nostro bambino che ospiterà per le prossime 40 settimane.

Arriva finalmente quel giorno, non uno a caso, QUEL giorn0. Decidiamo quindi di fare il test. Il cuore già trema, lo fai e ti siedi. Lo guardi. Non ti stacchi. Stai lì ad aspettare.


INCINTA


E se era ciò che ci aspettavamo, se era ciò che speravamo di vedere, questo è il magico momento in cui ci ricordiamo quando la nostra mamma, addormentandoci, ci diceva “TI AMO FIGLIO MIO”.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...